Filming Cagliari 2023

Filming Cagliari 2023: pubblicati i vincitori del bando da €100mila per girare nel capoluogo sardo

admin FILMING CAGLIARI

CAGLIARI – Sono pubblici gli esiti del bando Filming Cagliari 2023, e sono 11 i vincitori dell’opportunità di finanziamento, dalla dotazione complessiva di 100 mila euro, che mira a valorizzare il patrimonio artistico ed ambientale, ad incrementare le risorse professionali e tecniche dell’isola, creando le condizioni per attrarre, in Sardegna ed in particolare nel comune di Cagliari le produzioni cinematografiche ed audiovisive nazionali ed internazionali, attraverso molteplici attività che promuovano l’immagine e la conoscenza dell’isola, della sua cultura, del territorio e della sua Storia, in Italia e all’estero.

Giunto alla sua decima edizione, il bando nasce dalla collaborazione tra la Film Commission della Regione Sardegna e il Comune di Cagliari e rivolto alle produzioni italiane, europee ed extraeuropee che presentino progetti di Fiction televisiva, Lungometraggio cineteleaudiovisivo e Documentari/Docufiction realizzate in parte o totalmente nel capoluogo sardo.

Filming Cagliari – ha dichiarato Roberta Caddeo, commissaria rappresentante designata dal Comune di Cagliari – offre alla città di Cagliari la possibilità di essere raccontata attraverso la settima arte. Il servizio offerto dal bando e dalla convenzione ha l’obiettivo di incrementare e valorizzare le produzioni che diano lustro e visibilità nazionale e internazionale al capoluogo sardo. Tra i film supportati quest’anno troviamo diverse case di produzione isolane che si stanno facendo largo nel settore ma anche produzioni europee e americane.” 

Tra i vincitori di questa edizione troviamo: 

  • Movie Factory Srl con La distanza di un sogno
  • Albedo Production srl con Clorofilla 
  • Ruga Film di Gaetano Crivaro con Cosa rimane quando il mare si muove 
  • Ginko Film srl con The last lesson
  • KAREL società cooperativa con In su curru ‘e sa furca
  • Terra De Punt srl con L’amore e la gloria (La giovane Deledda) 
  • Eurofilm srl con Anna 
  • Associazione culturale Teatrodallarmadio con Rastros e visus 
  • Fidela Film srl con You shouldn’t have let me
  • Il Circolo della confusione srl con Deu ci seu 
  • Blue Film srl con Donne di miniera
    Consulta gli esiti ufficiali

“La longevità di Filming Cagliari e l’egregio lavoro della commissione mostrano la lungimiranza ed efficacia dell’iniziativa e di un investimento capace di generare grande valore per l’isola.” afferma Michela Pirrigheddu, Vice Presidente di Sardegna Film Commission, Non si tratta solo di valorizzare il territorio, l’arte o la cultura, ma di supportare lo sviluppo di un’industria culturale e una filiera capaci di stimolare la nascita di nuove imprese in nuovi settori commerciali, accrescendo economia e occupazione nel settore culturale, ma anche incidendo sulla formazione dei nuovi talenti dei giovani sardi e non, i quali possono trovare occasioni nel cinema, possono scegliere la Sardegna per il proprio futuro, possono seguire un percorso importante come questo anche a casa propria.”

Il bando scaduto a Febbraio è stato presentato alla MEM di Cagliari lo scorso agosto, in cui è stato annunciato il rinnovo del protocollo pluriennale che sigla la collaborazione tra la Fondazione Sardegna Film Commission e il Comune di Cagliari. 

Sono numerosi i titoli di successo che dal 2014 sono stati finanziati grazie a questo strumento, diversi dei quali proiettati alla rassegna cinematografica che ha animato l’arena estiva Nottetempo a Sa Manifattura negli scorsi mesi, tra i quali: Il muto di Gallura di Matteo Fresi, La Terra delle Donne di Marisa Vallone, L’Agnello di Mario Piredda, Nel Nostro cielo un Rombo di Tuono di Riccardo Milani o L’uomo che comprò la luna di Paolo Zucca.