Location

LOCATION SCOUTING

La Fondazione Sardegna Film Commission prevede un servizio a sportello per organizzare e sostenere parte delle spese di Location Scouting, in accordo con la società facente richiesta.

SCARICA IL NOSTRO MODULO DI PRIMO CONTATTO | Scopri come usufruire degli incentivi contattando l’Ufficio di Produzione all’indirizzo: production@sardegnafilmcommission.it . Allo stesso indirizzo è anche possibile proporre la propria location ideale allegando l’ apposita SCHEDA DESCRITTIVA e la LIBERATORIA. Per scoprire di più sulle ambientazioni sarde visita: SARDEGNA GEOPORTALE.

MAPPA LOCATION

Attraverso la mappa interattiva si ha la possibilità di scorrere tutte le location, grazie alla geolocalizzazione o tramite l’accesso tramite categorie (cliccando sulla mappa in alto a sinistra). Cliccando in alto a destra avrete invece la possibilità di visionare la mappa a tutto schermo direttamente su Google Maps.

OSPITALITA’

Il database delle strutture ricettive della Sardegna, permette alle produzioni di individuare con immediatezza il soggiorno più adatto alle proprie esigenze. Il motore di ricerca consente di selezionare la tipologia di servizio, la provincia, la località e, nel caso di strutture ricettive, anche la classificazione (stelle o categoria).

Consulta il motore di ricerca su SardegnaTurismo | I dati pubblicati su Sardegnaturismo sono aggiornati periodicamente e comprendono solo le strutture in regola con le autorizzazioni di legge.

TRASPORTI

Ecco una serie di indicazioni utili per chi sceglie l’isola come location delle proprie produzioni: recapiti e informazioni sui principali mezzi di trasporto.

  • COME ARRIVARE

Paolo Fresu

  • COME MUOVERSI

Meteo

METEO

Il clima mediterraneo è tipico di gran parte della Sardegna, tranne alcune zone interne contraddistinte da tratti più rigidi.

Lungo le zone costiere, dove risiede la gran parte della popolazione, si hanno inverni miti grazie alla presenza del mare, con nevicate rare, all’incirca ogni 5 – 10 anni, temperatura quasi mai sotto lo zero, estati calde e secche; la bassa umidità e la notevole ventosità permettono di sopportare facilmente le elevate temperature estive, capaci di raggiungere i 35 – 40 °C.
Nelle zone interne il clima è più rigido. Sui monti del Gennargentu nei mesi invernali, spesso, nevica e le temperature scendono sotto lo zero. D’estate la temperatura è fresca, soprattutto durante le ore notturne, e, raramente, caldo per molti giorni consecutivi.

Le precipitazioni sono scarse lungo le coste e nella zona meridionale, con medie inferiori ai 500 mm annui; in particolare, la località di Capo Carbonara fa registrare il valore minimo assoluto sia della regione che dell’intero territorio nazionale italiano, con una media di soli 266 mm annui. Nelle aree interne la piovosità media è di 500-800 mm. e in prossimità dei principali rilievi montuosi, si registrano i valori pluviometrici maggiori dell’intera regione.

La Sardegna è una regione ventosa. Il vento dominante è il maestrale, ma si riscontra anche una certa frequenza dello scirocco. Il primo mitiga le temperature estive, per la sua velocità, si rivela talvolta dannoso per l’agricoltura e per la propagazione degli incendi. Il regime dei venti ha favorito l’installazione di numerosi impianti eolici sui crinali di alcuni rilievi e in alcune aree industriali.

Consulta il capitolo “Clima della Sardegna” della Guida alla Produzione

Consulta il servizio Meteo su SardegnaArpa