ANCHE LA SARDEGNA FILM COMMISSION PARTECIPA ALLA IX EDIZIONE DI CREUZA DE MÀ, IL FESTIVAL DI MUSICA PER IL CINEMA

Proiezioni, incontri, masterclass, concerti: quattro giornate dense di appuntamenti tutti ad ingresso gratuito all’insegna della musica per il cinema e della sostenibilità.

Da mercoledì 9 a sabato 12 dicembre Cagliari ospita Creuza de mà, il festival ideato e diretto dal regista Gianfranco Cabiddu con l’organizzazione dell’associazione culturale Backstage, quest’anno alla sua IX edizione.

La Sardegna Film Commission partecipa in due dei tre appuntamenti del pomeriggio in programma nell’Aula Magna del Conservatorio di musica “Giovanni Pierluigi da Palestrina”
Il primo, il 9 dicembre alle 16.00, è nel segno di Heroes 20.20.20., progetto europeo sperimentale, unico in Italia, nato dalla collaborazione tra la Fondazione Sardegna Film Commission, l’Assessorato Regionale all’Industria – Servizio Energia e Sardegna Ricerche. L’obiettivo è di trasformare la necessità di informare i cittadini sulle azioni di risparmio ed efficientamento energetico attive e disponibili in Sardegna in un’occasione d’investimento su nuove forme di comunicazione con originali prodotti audiovisivi destinati al grande pubblico.

A presentare l’ evento la direttrice della Fondazione Sardegna Film Commission, Nevina Satta.
A seguire, la visione di alcuni degli audiovisivi realizzati nell’ambito del progetto.

Alle 17.00 proiezioni e riflessioni su una tecnica tradizionale di edificazione eco-sostenibile con la visione di due documentari: “Ladiri” di Andrea Mura, sui volti e le parole degli anziani e la tradizionale tipologia abitativa delle case in terra cruda, diffuse nel sud della Sardegna, e la puntata pilota per un archivio Nazionale della terra cruda.
Il pomeriggio prosegue con la presentazione, alla presenza del regista Andrea Mura, di Walter Secci e e del Presidente dell’Associazione Internazionale Città della Terra Cruda Enrico Pusceddu, del progetto Archivio Internazionale Città della Terra Cruda. In seguito si parla di stampa digitale applicata alla terra cruda con l’intervento di due rappresentanti dell’associazione Progetto Barega.org: l’architetto Stefania Casula e l’archeologo Mattia Sanna Montanelli .

“Creuza de mà” partecipa inoltre attivamente alla rivoluzione green implementando nel festival alcune buone pratiche ambientali, definite in accordo con la Sardegna Film Commission per il progetto Heroes 20.20.20. Tra queste, in particolare, la riduzione di quasi il cinquanta per cento del materiale cartaceo informativo, un concorso sulla mobilità sostenibile rivolto al pubblico con in palio 10 carnet di biglietti CTM da 12 corse, isole ecologiche dedicate alla raccolta differenziata in tutte le sedi del festival, e la distribuzione di gadget ecologici a compensazione delle emissioni dell’evento.

Il programma completo:
http://www.festivalcarloforte.org/festival/2015/12/heroes-20-20-20/#.VmcRJ_kveM8

E-mail: associazione.backstage53@gmail.com

Fanpage FB: Creuza de Mà
Twitter: @CreuzadeMa1
Instagram: creuzadema1
#creuza15

Lascia un commento