“L’UOMO CHE COMPRÒ LA LUNA” DISPONIBILE DAL 12 DICEMBRE IN DVD

Koch Media e Indigo Film sono fiere di annunciare che L’uomo che comprò la Luna, secondo lungometraggio del regista Paolo Zucca, che è diventato uno dei casi cinematografici dell’anno, sarà finalmente disponibile in DVD il 12 dicembre 2019.

Dopo un’uscita con poche copie limitata alla Sardegna, dove il film, uscito in contemporanea con Avengers – Endgame, è riuscito a restare primo in classifica come media copia per diverse settimane conquistando il pubblico isolano, L’uomo che comprò la luna è sbarcato nel resto d’Italia stregando il pubblico di ogni età.

L’uomo che comprò la Luna è diretto da Paolo Zucca, che lo ha anche sceneggiato insieme con Geppi Cucciari e Barbara Alberti, e ha nel cast Jacopo Cullin, Stefano Fresi, Francesco Pannofino, Benito Urgu, Lazar Ristowsky e la partecipazione di Angela Molina. Il film è una produzione La Luna, Indigo Film con Rai Cinema in co-produzione con Oficina Burman (Argentina), Ska-Ndal production (Albania), con il contributo del MiBACT Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Direzione Generale Cinema, della Ragione Autonoma della Sardegna e con il sostegno della Sardegna Film Commission.

In questa commedia stralunata, una coppia di agenti segreti italiani (Stefano Fresi e Francesco Pannofino) riceve una soffiata dagli Stati Uniti: pare che qualcuno, in Sardegna, sia diventato proprietario della luna. Il che, dal punto di vista degli americani, è inaccettabile, visto che i primi a metterci piede, e a piantarci la bandiera nazionale, sono stati loro. I due agenti reclutano dunque un soldato (Jacopo Cullin) che, dietro il falso nome di Kevin Pirelli e un marcato accento milanese, nasconde la propria identità sarda: si chiama infatti Gavino Zoccheddu e la Sardegna ce l’ha dentro anche se non lo sa. Per trasformarlo in un vero sardo viene ingaggiato un formatore culturale sui generis (Benito Urgu). A questo punto non rimane che risolvere il caso: chi ha comprato la luna? E perché?

I contenuti extra includono:

  • Scena tagliata Biblioteca (2’50’‘)
  • Scena tagliata Cantina (2’17’‘)
  • Scena tagliata L’uomo scalzo (1’21’‘)
  • Scena tagliata Dancing (2’27’‘)
  • Scena tagliata Aeroporto (25’‘)
  • Trailer italiano (1’31’‘)
  • Trailer con sottotitoli in inglese (1’31’‘)
  • Photogallery (1’46’‘)


Per seguire
L’uomo che comprò la luna sui social:

Sito: www.luomochecomprolaluna.com
Facebook: IndigoFilm
Instagram: indigo_film


A proposito di Indigo Film

Indigo Film è una casa di produzione cinematografica e televisiva nata nel 1994 da un progetto audace e dallo spirito innovativo di Nicola Giuliano, Francesca Cima e Carlotta Calori. Oggi punto di riferimento nel panorama culturale italiano, si configura sempre più come uno luogo artistico che accoglie e sviluppa al suo interno una grande varietà di forme di intrattenimento, che spaziano dai film e documentari, alle serie tv che puntano a concept ambiziosi dal respiro internazionale, passando per “Indigo Stories“, la sezione dedicata ai format televisivi che esplorano le nuove frontiere dello spettacolo. Si tratta di progetti realizzati sia da autori affermati, come Paolo Sorrentino, Mario Martone, Gabriele Salvatores, Ivan Cotroneo, Andrea Molaioli, che da giovani talenti emergenti, dei quali Indigo Film ha saputo individuarne il talento, seguendone l’esordio, come con Pietro Marcello, Piero Messina, Giuseppe Stasi e Giancarlo Fontana, Francesco Lettieri. Una molteplicità di progetti che, pur nella loro specificità, sono accomunati dalla libertà creativa, dall’interesse per i contenuti di qualità e dall’attenzione ai cambiamenti dell’industria audiovisiva e in ambito socio-culturale. La valorizzazione della particolarità di ciascuna storia raccontata e la volontà di portare avanti un processo di innovazione nell’esperienza dell’entertainment hanno permesso a Indigo Film di partecipare con le sue opere ai più importanti festival cinematografici e televisivi e di ottenere numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali, come l’Oscar al miglior film in lingua straniera e il Golden Globe per il miglior film straniero vinti nel 2014 dalla Grande Bellezza di Paolo Sorrentino. Seguendo con istinto creativo una visione improntata alla continua ricerca di voci uniche e originali, che attingono alla realtà, e alla sperimentazione di nuovi linguaggi mediatici, Indigo Film punta a ripensare e rinnovare le forme del racconto per creare idee potenti e rilevanti, dal punto di vista artistico e culturale, che abbiano la forza di dialogare con il pubblico e il mercato, senza mai perdere di vista l’aspetto umano e il ruolo delle emozioni in ciascuna opera. Recentemente Indigo Film ha anche sperimentato l’ambito distributivo portando in sala nel 2013 il documentario Slow Food Story di Stefano Sardo e nel 2019 L’uomo che comprò la luna di Paolo Zucca, divenuto uno dei casi cinematografici dell’anno.

A proposito di Koch Media

Koch Media è un’azienda leader nella produzione e nella distribuzione di prodotti per l’intrattenimento digitale (software, giochi e film). Le attività di publishing, il marketing e la distribuzione dell’azienda si estendono in tutta Europa, negli Stati Uniti e in Australia. Il gruppo Koch Media ha oltre 20 anni di esperienza nel business della distribuzione digitale e si è affermato quale distributore indipendente numero uno in Italia e in Europa. 

In ambito Home Video, Koch Media rappresenta un punto di riferimento nella distribuzione sul territorio italiano. Estrema cura dei dettagli, altissima qualità dei contenuti, grande varietà di generi in grado di soddisfare i diversi gusti dei consumatori. Sono queste le parole chiave che caratterizzano il listino HV Koch Media. Si spazia dall’horror, con l’etichetta Midnight Factory (“Non aprite quella porta”,“Babadook”, “Hereditary”, “L’armata delle tenebre”), agli anime con Anime Factory (“Dragon Ball Super: Broly”, “Lupin III”, “Il Grande Mazinga”, “Ken il Guerriero”, “One Piece Gold”) passando per i documentari (“Planet Earth I & II”, “Amy – The Girl Behind The Name”, “Domani”, “Bianconeri Juventus Story – Il film”), i live action e le serie TV (“Nella tana dei Lupi”, “Dallas Buyers Club”, “The Last Witch Hunter”, “Sherlock”, “Orphan Black”), arrivando fino all’animazione per i più piccini (“PJ Masks”, “Masha e Orso”, “Bing”, “Shaun Vita da Pecora”) e chiudendo con la grande arte (“Michelangelo Infinito”, “San Pietro e le Basiliche Papali di Roma”, “Firenze e gli Uffizi”).