Cagliari Film Festival 2016: anteprime il 23 e il 24 settembre San Sperate e Armungia

Le anteprime prevedono la presentazione di due documentari, due itinerari che portano alla conoscenza di due luoghi, San Sperate e Armungia, andando a scavare nella loro memoria, con due opere biografiche che raccontano direttamente e indirettamente quei luoghi.

Il primo documentario, sarà presentato il 23 Settembre a San Sperate, è Il paese dove gli alberi volano regia di Jacopo Quadri e Davide Barletti dedicato a Eugenio Barba e all’Odin Teatret. Eugenio Barba ha cambiato le coordinate dello spettacolo del secondo Novecento arricchendo il proprio alfabeto attraverso le culture sceniche del mondo. Barba e l’Odin Teatret furono ospitati a San Sperate agli inizi degli anni Settanta, influendo profondamente a loro volta sulla vita della comunità e indirizzandola verso un percorso artistico multidisciplinare guidato da Pinuccio Sciola. La giornata si svolge in collaborazione con l’Associazione No Arte di San Sperate.

Il secondo documentario sarà presentato il 24 Settembre ad Armungia e prevede la presentazione del pluripremiato La Mia casa e i Miei Coinquilini della regista Marcella Piccinnini dedicato alla vita straordinaria di Joyce Lussu e alla sua partecipazione attiva alla vita politica e sociale su più fronti. La giornata si svolge in collaborazione con il Sistema Museale di Armungia, l’Amministrazione Comunale e Casa Lussu dove risiede Tommaso Lussu, nipote di Joyce e Emilio e partecipa la Società Umanitaria di Carbonia al cui Archivio la regista ha fatto riferimento per le fonti e i materiali d’epoca.

 locandina-Cagliari Film Festival 2016
http://www.cagliarifilmfestival.it/