Privacy Policy

Alessandro Cadoni

Alessandro Cadoni, critico e saggista, ha svolto attività di ricerca presso l’Università di Sassari, dove è stato per quattro anni assegnista di ricerca. Ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in “Logos e Rappresentazione” (Università di Siena). Con la tesi dottorale ha vinto ex-aequo il Premio Pasolini 2010 (Fondo Archivio Pasolini – Cineteca di Bologna). È Docente di materie letterarie nelle scuole superiori e ha insegnato Storia del cinema all’Accademia di Belle Arti “Mario Sironi” di Sassari dal 2015 al 2019. Tra i suoi interessi, la narrativa italiana contemporanea, le possibilità di utilizzo della teoria letteraria nell’analisi del film, la storia della critica cinematografica e letteraria, la narrativa e il cinema di ambientazione sarda. Collaboratore di diverse riviste e, dal 2008, del quotidiano «La Nuova Sardegna», dove si occupa di critica letteraria e teatrale, ha pubblicato nel 2015, per l’editore Mimesis, Il segno della contaminazione. Il film tra critica e letteratura in Pasolini. Ha scritto inoltre saggi su vari autori, tra cui Grazia Deledda, Roberto Longhi, Barthélemy Amengual, Mario Soldati, Cesare Cases, Andrea Camilleri, Emanuele Trevi. Nel 2017 ha pubblicato, per Donzelli, il primo studio critico in volume su Salvatore Mannuzzu, Il fantasma e il seduttore. Ritratto di Salvatore Mannuzzu.