ASSEGNATO A TORINO IL PREMIO “EXPERIENCE SARDEGNA” CHE PROMUOVE LOCATION, TALENTI E COMUNITA’ ISOLANE

La Fondazione Sardegna Film Commission è approdata alla 36ma edizione del Torino Film Festival con una ricca agenda di incontri dedicati al cinema Made in Sardegna che prevedono l’attesissima prima mondiale del film OVUNQUE PROTEGGIMI di Bonifacio Angius e numerosi appuntamenti per la promozione dei talenti, delle location e dei festival cinematografici isolani.

Sabato 24 novembre – nell’ambito del  Torino Short Film Market, il più importante mercato italiano per i cortometraggi in cerca di coproduttori o distributori, organizzato dal Centro Nazionale del Cortometraggio in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema e il Torino Film Festival – è stato assegnato per la prIma volta il premio “Experience Sardegna“, messo in palio dalla Fondazione Sardegna Film Commission. Il premio, del valore di 5.000 Euro in servizi, è stato vinto dal progetto internazionale BABYLON di Keith Deligero e consisterà nello scouting esplorativo dell’isola, interamente a carico della Film Commission, per scoprire le ideali location e conoscere le comunità di una delle terre più misteriose,  affascinanti e film friendly d’Europa.

BABYLON è un film in tre parti che racconta la violenza e il revisionismo che caratterizza la storia delle Filippine – dal colonialismo ad oggi – raccontando attraverso la fantascienza distopica il passato, il presente e un futuro possibile per il paese.

Il premio è stato ritirato dalla sceneggiatrice Gale Osorio.

« La presenza della Sardegna Film Commission al Torino Short Film Market è un valore aggiunto di enorme importanza, per un mercato che si vuole aperto alla produzione giovane e internazionale – dichiara il direttore del Centro Nazionale del Cortometraggio Jacopo ChessaIl premio Experience Sardegna si inserisce in una linea di collaborazione con la fondazione già tracciata nella prima edizione del mercato, nel 2016. Una sorta di ponte che, oltre a collegare l’Isola a Torino, si estende verso il mondo

Sempre al Torino Short Film Market, La Sardegna è stata presente in questi giorni con una delegazione di produttori e festival isolani dedicati al formato breve, con i rappresentanti del Figari Film Festival (Olbia), Sardinia Film Festival (Sassari), Skepto International Film festival (Cagliari), ospiti del Torino Short Film Market come best practice italiana per la valorizzazione dei talenti locali attraverso la produzione dei cortometraggi.

In occasione del Torino Film Festival, nell’ambito dei Production Days – due giornate di approfondimento e confronto su cinema indipendente, coproduzioni internazionali e nuove sfide della distribuzione digitale – ha partecipato anche il progetto MARE NOSTRUM. L’INCUBO di Stefania Casini e Pascal Hanke, un innovativo progetto di virtual reality girato in Sardegna e sostenuto dalla Fondazione.

Chiude il presidente Antonello Grimaldi: «Torino è un festival che valorizza e accoglie sempre con grande entusiasmo il Cinema “Made in Sardegna”. La fondazione era appena nata nell’inverno 2012 e ben tre film furono portati a Torino in selezione ufficiale (SU RE di Giovanni Columbu, L’AMORE E LA FOLLIA  di Giuseppe Casu e DIMMI CHE DESTINO AVRO’ di Peter Marcias). Da allora di strada ne abbiamo fatta tanta e siamo felici che le partnership con il Piemonte si siano consolidate a favore di un cinema sempre più sostenibile e internazionale. Siamo felici di rappresentare il sistema audiovisivo isolano in espansione e sempre più capace di accogliere talenti e investitori da tutto il mondo.»