Privacy Policy

Skepto VII: riapre in Marina la giostra dei corti

Sono passati sette anni da quando un piccolo gruppo di amici appassionati di cinema, fotografia e arti visive in genere ha deciso, quasi per gioco, di mettere su un festival. Oggi lo Skepto International Film Festival è diventato un appuntamento fisso per chi vuole trascorrere all’insegna del cinema di qualità le prime giornate primaverili che riscaldano la città di Cagliari. Ma Skepto è ormai anche una vetrina importante per i filmmaker indipendenti di tutto il mondo, e uno spazio aperto per il confronto e lo scambio interculturale. Con le sue edizioni itineranti, quest’anno il festival animerà le città di Barcellona, Londra e Oslo.

Il festival è aperto a film di ogni genere, stile e budget di produzione: cortometraggi narrativi, documentari, animazione, videoclip musicali, videoarte, cortometraggi sperimentali, new media format, mobile videos, e tanto altro ancora.

*****

 Lo Skepto VII

La settima edizione di Skepto si terrà a Cagliari dal 13 al 16 aprile 2016. La manifestazione, come di consueto, animerà le strade del quartiere Marina: i cortometraggi verranno proiettati tra l’Auditorium Comunale (piazzetta Dettori), la piazza San Sepolcro e l’Hostel Marina.

Durante le quattro giornate del festival, i cagliaritani, i turisti e chiunque si troverà a passare per il quartiere potrà godere, come sempre gratuitamente, della visione di oltre 110 cortometraggi provenienti da 35 paesi, di momenti di convivialità e della particolare atmosfera tipica del Festival.

 

Gli ospiti di questa edizione

 

Accanto ai tanti artisti che da anni decidono di tornare a Cagliari per Skepto, chi per far parte della giuria, chi per partecipare al Festival e chi per presentare un suo nuovo lavoro, ogni anno c’è qualche nuovo arrivo. Questi gli ospiti principali dell’edizione numero sette.

 

NICOLA GUAGLIANONE (Lo chiamavano Jeeg Robot)

Sabato 16 – h 19.00 – Hostel Marina – “Una chiacchierata su cinema e superpoteri”

Tra gli appuntamenti da non perdere di quest’anno ci sarà l’incontro con uno degli sceneggiatori di “Lo Chiamavano Jeeg Robot”, Nicola Guaglianone. L’autore romano, nella serata di sabato, terrà un incontro dal titolo “Una chiacchierata su cinema e superpoteri” durante il quale parlerà della sua visione particolare degli eroi e del cinema nostrano, e del processo che ha portato alla nascita del suo film candidato a 16 David di Donatello. Guaglianone stesso, assieme all’altro autore Menotti (Roberto Marchionni), è candidato al David per la miglior sceneggiatura dell’anno.

E’ attualmente al lavoro sulla sceneggiatura di “Suburra”, prima serie italiana targata Netflix.

 

Heroes 202020 – SARDEGNA FILM COMMISSION

Giovedì 14 – h 17.45 – Hostel Marina –  Celebrating Sardegna the sustainable endless island

Anche quest’anno, all’interno del festival avrà un suo spazio la Sardegna Film Commission. Durante l’incontro di giovedì la direttrice Nevina Satta presenterà il progetto sulla sostenibilità ambientale Heroes 202020. Successivamente verranno proiettati due lavori nati grazie ai contributi della Film Commission nell’ambito del progetto introdotti dagli autori Marilisa Piga e Alessandro Bonifazi.

Sempre grazie all’impegno della Film Commission, sabato dalle 15 all’Hostel Marina verrà organizzato un incontro diretto tra produttori cinematografici e filmmakers, durante il quale questi ultimi avranno la possibilità di esporre i propri progetti per cercare finanziamenti.

 

CHIARA PELLEGRINI (Fish&Chips festival di cinema Erotico)

Giovedì 14 – h 23.20 – Hostel Marina e Auditorium Comunale – Spazio Fish&Chips Film Festival – Presentazione a cura di Chiara Pellegrini (Auditorium)

Ad alzare la temperatura della sala, nella tarda serata di giovedì, ci penseranno le opere in arrivo dal festival internazionale di cinema erotico Fish&Chips di Torino presentate dalla direttrice artistica Chiara Pellegrini. Una parentesi a luci rosse non fine a sé stessa: come vuole la filosofia del festival torinese, l’obiettivo principale sarà creare un’occasione per approcciarsi alla sessualità in maniera creativa libera, innovativa, dissacrante e intelligente.

 

ANTONELLA PERILLO (Agente)

Venerdì – h 19.15 – Hostel Marina

Comunicazione Audiovisiva e Filmmaking: opportunità di lavoro nel mondo per i filmmaker.

Antonella Perillo è un’agente che opera nel mondo del cinema e della pubblicità con anni di esperienza alle spalle e tanti artisti nella sua scuderia. A Skepto parlerà delle varie opportunità e possibilità lavorative a disposizione dei filmmaker nel panorama nazionale e internazionale.

 

Spazio Piemonte Movie

Venerdì – h 18.30 – Hostel Marina

Presentazione a cura di Gabriele Diverio e Chiara Pellegrini

Appuntamento dedicato al Piemonte Movie, altro evento gemellato con Skepto. Diverio e Pellegrini, qui in veste anche di giurati, presentano la loro idea di un festival basato sulla rete gLocal. Durante l’incontro verrà proiettato il corto vincitore del Piemonte Movie 2015 “La metafora del piccione” di Miguel Murciano e quello che ha trionfato quest’anno: “Tra le dita” di Cristina Ki Casini.

 

LUIGI POMATA (Chef internazionale)

Per il secondo anno consecutivo, dietro alla parte culinaria della manifestazione ci sarà lo chef carlofortino Luigi Pomata. Grazie alla professionalità del cuoco e del suo staff, sempre presente nella postazione dell’hostel Marina, chi vorrà potrà assaggiare menù particolari preparati con ingredienti della massima qualità, pensati su misura per lo Skepto 2016.

 

*****

Il Festival 2016

 

Le sezioni

 

I cortometraggi proiettati sono divisi in dieci categorie:

 

Best Short Film Finalist                      (Una selezione dei migliori corti)

SkeptOutOfJail                                   (Storie dal mondo del carcere e oltre)

Videoclip & Music                             (Clip legate al mondo musicale)

Sezione speciale Human/Nature       (Ambiente e sostenibilità tra passato, presente e futuro)

L’Invasione degli UltraCorti               (Selezione di corti sci-fi e fantasy)

SkepTeen                                           (Una sezione dedicata ai ragazzi)

Skeptyricon                                        (Corti satirici e grotteschi)

Corti Freschi di Sardegna                  (Lavori che affrontano tematiche riguardanti l’Isola)

Docushort                                          (I documentari selezionati per il premio “Alberto Signetto”)

Stile Libero                                         (Cortometraggi fuori concorso a tema libero)

 

I corti potranno essere votati dal pubblico in sala grazie all’applicazione Skepto 2016 (disponibile su Google Play Store) oppure direttamente sul web attraverso il nostro sito Skepto.net. I voti così raccolti decreteranno il vincitore del premio speciale del pubblico.

 

 

 

 

Il premio “ALBERTO SIGNETTO”

Una sezione particolare del Festival è dedicata al regista Alberto Signetto, il “Rinoceronte Rosso” amico dello Skepto sin dalle prime edizioni e scomparso prematuramente. A incoronare il vincitore di questa competizione dedicata ai registi di documentari sarà una giuria composta da tre degli organizzatori del Piemonte Movie, Gabriele Diverio, Alessandro Gaido e Chiara Pellegrini.

 

Gli aperitivi cinematografici

Momento caratterizzante del festival sono gli Aperitivi Cinematografici, momento di confronto e convivialità dedicato a tutti gli operatori del settore presenti a Skepto. Di fronte a un bicchiere di vino, in un’atmosfera rilassata, i protagonisti del festival, i giurati e gli appassionati di cinema potranno discutere di tutti gli aspetti della settima arte, delle proprie esperienze e dei progetti per il futuro.

 

Lo spazio scuola

Nell’ambito del Festival, come ogni anno, una delle mattinate verrà dedicata ai ragazzi delle scuole. Venerdì a partire dalle 10.30 diverse classi di alcuni istituti cagliaritani assisteranno alla visione di una selezione di cortometraggi dedicati ai più giovani, quindi dei corti finalisti della sezione scuole, riservata a lavori prodotti dagli alunni di diversi istituti italiani. Al termine della mattinata verrà premiato il corto vincitore della sezione scuole.

 

*****

L’ORGANIZZAZIONE

 

L’ASSOCIAZIONE CULTURALE SKEPTO

 

Skepto è una Associazione Culturale senza fini di lucro, nata a Cagliari nel 2009 dall’unione di un piccolo gruppo di appassionati di cinema, fotografia e arti visive. In breve tempo, da questa unione e quasi per gioco,  è nato il festival Skepto, una manifestazione ormai diventata un appuntamento fisso nella primavera cagliaritana per tutti gli amanti del cinema.

Al gruppo originario, cuore del progetto, si sono affiancati negli anni tanti appassionati che con il loro entusiasmo e con la loro collaborazione volontaria forniscono un preziosissimo supporto e rendono possibile un festival.

Nonostante le difficoltà di budget e quelle legate alla complessità dell’organizzazione di un evento che ogni anno cresce esponenzialmente, l’obiettivo dell’associazione resta quello di fornire un’iniziativa culturale di alto livello alla comunità cittadina, con particolare attenzione alle ricadute positive a livello nazionale e internazionale di un simile evento sull’immagine di Cagliari come centro culturale di avanguardia. Senza dimenticare che Skepto nasce come spazio aperto, luogo di convivio e strumento per animare il confronto sui temi legati al cinema nella cornice di uno dei luoghi più magici del capoluogo sardo.

 

 

Ufficio stampa – Contatti

mail: skeptofestival@gmail.com

Michele Salis 3462437240

Sergio Stagno 3479783751