Privacy Policy

David di Donatello 2020: grande attesa per il cinema “Made in Sardegna”

Grande attesa per la cerimonia di premiazione dei David di Donatello – il riconoscimento più importante nel mondo del cinema in Italia –  che si terrà  venerdì 8 maggio in diretta su Rai 1 (e in streaming su Rai Play) alle 21.30. Carlo Conti presenterà la cerimonia, che avverrà a distanza, attraverso dei collegamenti con i vari candidati dalle loro case.

Un’edizione speciale e simbolica fortemente voluta da Piera Detassis – presidente e direttrice artistica dell’Accademia – per onorare e celebrare il cinema italiano, la “fabbrica dei sogni” che rappresenta  un importante comparto industriale del nostro paese, attualmente in profonda crisi e che necessita di azioni e attenzione per ripartire.

Il cinema “Made in Sardegna” è rappresentato dal cagliaritano Igort, grande artista, narratore ed editore del fumetto italiano, che colleziona ben 9 nomination con il suo film di esordio “5 è il numero perfetto” e da Gianfranco Cabiddu, co-regista de “Il flauto magico di Piazza Vittorio”, che vanta la candidatura come miglior musicista per l’Orchestra di Piazza Vittorio.

«Siamo orgogliosi che anche quest’anno ai David di Donatello il cinema “Made in Sardegna” sia così ben rappresentato – sottolinea il Presidente della Fondazione Sardegna Film Commission Gianluca Astegrazie al talento visionario di Igor Tuveri che nel suo debutto cinematografico ha reso la nostra isola un vero paradiso in terra e alla coraggiosa trasposizione cinematografica de “Il flauto magico” di Gianfranco Cabiddu, che rievoca le sonorità mediterranee anche nel magico mondo del musical contemporaneo. Una nuova grande opportunità di promozione condivisa per la Sardegna e di incoraggiamento per tutti i professionisti e talenti della filiera audiovisiva isolana, cosi fortemente provata dal lockdown degli ultimi mesi».

 

5 è il numero perfetto

è un noir napoletano tratto dall’omonima e pluripremiata graphic novel che vede il grande Toni Servillo nei panni di Peppino Lo Cicero, un guappo e sicario in pensione costretto dagli eventi a tornare in azione. Il film è prodotto da Propaganda Italia e da Jean Vigo Italia con Rai Cinema, in coproduzione con Belgio (Potemkino Film) e Francia (Mact Productions e Cité Film) e distribuito da 01 Distribution.

Girato anche nella penisola del Sinis, che nel film incarna la bellezza nostalgica e struggente di un ideale paradiso sudamericano (Parador) con capitale una città dall’ ironico nome Pabassinas, è stato sostenuto dalla Fondazione Sardegna Film Commission della Regione Autonoma della Sardegna sia con i fondi Ospitalità e Location Scouting  che per la promozione alla mostra del Cinema di  Venezia con la prima mondiale e per il lancio del tour  nelle sale.

 

LE NOMINATION 
Migliore regista esordiente: Igort
Migliore attore protagonista: Toni Servillo
Migliore attrice non protagonista: Valeria Golino
Migliore attore non protagonista: Carlo Buccirosso
Migliore scenografia: Nello Giorgetti
Migliore costumista: Nicoletta Taranta
Migliore truccatore: Andreina Becagli
Migliori effetti visivi VFX: Giuseppe Squillaci
Miglior suono: Daniele Maraniello, Max Gobiet, Giuseppe D’Amato, Francesco Albertelli, Marcos Molina Jaime

 

STREAMING
Il film è attualmente disponibile per la visione su Sky Tv e varie piattaforme on-demand (Chili, Tim Vision, Rakuten).

 

 

 

Il flauto magico di Piazza Vittorio

Un film musicale che rivisita e re-interpreta, arricchendola e adattandola ai nostri giorni, l’opera di Mozart, interpretato in 8 lingue dai musicisti-attori della multietnica Orchestra di Piazza Vittorio, ognuno secondo le proprie tradizioni e culture musicali. Il film, che vede alla regia Mario Tronco e Gianfranco Cabiddu è una co-produzione italo – francese Paco Cinematografica e Denis Friedman Productions.

Tutto avviene nei giardini di Piazza Vittorio, che si animano per magia durante la notte, e contrariamente a quanto accade nell’Opera di Mozart, i personaggi femminili possono cambiare il corso degli eventi e assumere un ruolo decisivo.

LA NOMINATION
Miglior Musicista: L’Orchestra di Piazza Vittorio

STREAMING
Il film è disponibile alla visione su CG Entertainment 

 

 

Il cinema “Made in Sardegna” ai David di Donatello

Negli ultimi anni non sono mancate le nomination e soprattutto i riconoscimenti al cinema isolano da parte dell’Accademia: la Sardegna, arrivata ai David 2017 con ben 10 candidature, porta a casa la statuetta per la miglior sceneggiatura non originale di Ugo Chiti, Gianfranco Cabiddu e Salvatore De Mola per “La Stoffa dei Sogni” di Gianfranco Cabiddu prodotto da Paco Cinematografica.
Il 2017 segna anche l’ottimo debutto del giovane regista isolano Mario Piredda, vincitore del premio per il miglior cortometraggio con “A casa mia” prodotto da Articolture.

Premio per il miglior cortometraggio nel 2008 anche per il regista oristanese Paolo Zucca, che si aggiudica la statuetta con “L’Arbitro”, mentre nel 2004 è il dorgalese Salvatore Mereu a vincere il premio come regista esordiente con il suo “Ballo a tre passi”.