Written / Unwritten vince la nona edizione del Festival Skepto, Girl Fact è il migliore tra i Docu-shorts

Le fatiche della cultura Rom nel confronto quotidiano con le istituzioni e il vivere civile. Written/Unwrittendel rumeno Adrian Silisteanu è il vincitore della nona edizione dello Skepto International Film Festival.

GLI ALTRI PREMI

Il premio per il miglior cortometraggio animato della manifestazione è andato invece a Garden Party corto francese del regista Florian Babikian. Menzioni speciali della giuria a Madre di Rodrigo Sorogoyen(Spagna), Les Miserables di Ladj Ly (Francia) e Sog di Jonatan Schwenk (Germania).

Per la sezione DocuShort, il premio speciale Alberto Signetto è andato a Girl Fact – A Teenage Guide To Survive Sex Slavery di Maël G. Lagadec (Belgio). Menzione speciale DocuShort a Oo-Nye-Doo? di Lisa Heissenberg (Germania).

Il premio per la sezione Skeptyricon, decretato dalla giuria composta da Matt Willis-Jones e Nicola Piovesan, il riconoscimento è andato a The Absence Of Eddy Table di Rune Spaans (Norvegia). Menzione speciale a Les Animaux Domestiques di Jean Lecointre (Francia).

Il premio speciale Human/Nature è andato a Inhibitum di Atelier Collectif (Belgio). Il premio specialeAvanguardia e Sperimentali è andato a The Box di Dušan Kastelic (Slovenia).

 Per il premio speciale assegnato dal pubblico di Skepto, invece, sarà necessario attendere il conteggio dei voti espressi attraverso il sito internet.