Dal 22 al 24 settembre a Santa Teresa Gallura la quarta edizione del LIFE AFTER OIL International Film Festival

LIFE AFTER OIL International Film Festival approda a Santa Teresa Gallura (SS) per lasua quarta edizione con un programma ricco di proiezioni ed eventi, tutti a ingresso libero, che si snoderà attraverso tre intense giornate, dal 22 al 24 settembre 2017. Tra i partner istituzionali di questa edizione del Festival la Fondazione Sardegna Film Commission, il Comune di Ottana, il Comune di Pattada, l’Assessorato della difesa dell’ambiente – Regione Autonoma della Sardegna, il Parlamento Europeo – Ufficio Comunicazione per l’Italia.


Dopo le tre edizioni svoltesi a Martis (SS) nel 2014 e 2015, e a Stintino (SS) nel 2016, la manifestazione, ideata e diretta dal regista
Massimiliano Mazzotta, dedicata alle opere cinematografiche che si occupano di sostenibilità ambientale, ecologia e diritti umani, trova casa in una delle più suggestive località turistiche della Sardegna, un incantevole borgo incastonato fra gli spettacolari graniti che si specchiano nel mare cristallino del nord-est dell’Isola, di fronte alle Bocche di Bonifacio.
La vocazione del festival – da sempre centrata sull’
informazione e sensibilizzazione ai temi dell’ambiente, nel proposito, dichiarato fin dal titolo, di iniziare a immaginare “la vita dopo il petrolio” – ha incontrato nell’Amministrazione comunale di Santa Teresa Gallura, particolarmente sensibile alla salvaguardia del suo territorio, il partner ideale con cui proseguire e ampliare il dibattito iniziato nelle precedenti edizioni del Festival.
La quarta edizione di LIFE AFTER OIL International Film Festival si aprirà il 22 settembre al Cine-Teatro Nelson Mandela, via Sandro Pertini, alle 9 (ingresso in sala dalle ore 8.30), con il primo film in concorso, per la sezione Diritti Umani, la fiction A PLACE di Ivàn Fernàndez de Córdoba. Alle 9:15 sarà il conduttore del Festival, Alessandro Ippolito insieme al direttore artistico, Massimiliano Mazzotta, a introdurre la manifestazione.

Programma e dettagli: http://www.lifeafteroil.org/