Dal 12 al 16 ottobre a Carbonia l’VIII edizione del Carbonia Film Festival

 

Nato nel 1999 come Mediterraneo film Festival, nel 2016, sotto la direzione artistica di Francesco Giai Via, il Festival cambia nome e diventa Carbonia Film Festival.

Il cartellone, in programma dal mercoledì al sabato al Cine – Teatro Centrale di Carbonia, prevede due Concorsi Internazionali dedicati ai lungometraggi e ai cortometraggi, sia di fiction che di documentari, con anteprime nazionali e regionali, provenienti da alcuni tra i più importanti Festival di Cinema europei e mondiali (Locarno, Berlino, Sundance, Tribeca).

La Giuria Ufficiale del Concorso composta dalla sceneggiatrice Valia Santella, l’attrice Valentina Carnelutti e la regista Irene Dionisio, attribuirà i due premi principali assegnati al miglior lungometraggio documentario e al miglior lungometraggio di fiction. Altri premi verranno assegnati dalle giurie composte da alcuni rappresentanti dei Festival sardi dedicati cortometraggio, da iscritti ai circoli del cinema FICC e ARCI, da una giuria composta dal pubblico presente in sala, da quella delle ragazze e i ragazzi delle scuole medie superiori di Carbonia e da quella composta da alcuni giovani studenti dei corsi di cinema e comunicazione, provenienti da varie Università italiane.

A margine del festival alcuni momenti di formazione con le master-class, aperte al pubblico e tenute da alcuni ospiti presenti alla kermesse, e gli eventi speciali in programma.

Tra questi:

Sabato 8 ottobre, giorno dell’anteprima, alle ore 18.00 inaugurazione della Mostra “Fotogrammi Dipinti“ dell’artista Angelo Liberati presso La Fabbrica del Cinema nella Grande Miniera di Serbariu. Alle 20.00 presso il FireOne StreetPark di via Cannas, una serata dedicata al rap con la proiezione del film “Numero Zero” di Enrico Bisi e a seguire dj set del rapper Danno. Alle ore 22.30 alla Fabbrica del Cinema reading – concerto di Massimo Zamboni (ex CCCP e CSI), accompagnato da Cristiano Roversi, dal titolo “Il Rosso e Il Nero”.

 Mercoledì 12 ottobre alle ore 18.00 nel foyer del Cine-Teatro Centrale in piazza Roma, si potrà assistere all’inaugurazione della Mostra dell’illustratrice Lorena Canottiere “Questa non è la mia terra”.

Alle ore 19.30 segue un aperitivo sonoro presso il Neb cafè di piazza Marmilla con “Buster Malandrini”.
Alle ore 20.30 serata inaugurale del Festival al Cine-Teatro Centrale con il reading di Vinicio Marchioni (attore di Romanzo Criminale – la serie) e Milena Mancini che leggeranno alcuni brani tratti da “A Calais” di Emmanuel Carrère.

 Sabato 15 ottobre alle ore 11.00 la regista Irene Dionisio incontrerà il pubblico e le scuole della città per la proiezione del film “Sponde – Nel sicuro sole del nord”; alle ore 20.30 al Cine-Teatro Centrale ci sarà l’anteprima del film “Il più Grande Sogno”, presentato alla 73^ Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, alla presenza del regista Michele Vannucci e dei protagonisti Mirko Frezza e Alessandro Borghi (Suburra, Non Essere Cattivo).

A seguire, nell’adiacente Arena Mirastelle, ci sarà il concerto di Baba Sissoko e Nicodemo feat. Lilies On Mars, che presenteranno l’album “Djelibit”.

Domenica 16 ottobre grande chiusura con, a partire dalle ore 17.00, le proiezioni dei film “La mia casa e i miei coinquilini” di Marcella Piccinini, “Il mio cane si chiama vento” di Peter Marcias, “Le ultime cose” di Irene Dionisio e la presentazione del progetto “Uno sguardo alla terra”. Alle ore 20.00 infine ci sarà la serata di premiazione del Festival.

Durante i pomeriggi e le serate di sabato 15 e domenica 16 nella piazza Roma, su cui si affaccia il Cine-Teatro Centrale, luogo simbolo del Festival, sarà attivo il Festival Village con le esposizioni degli artigiani e dei produttori eno-gastronomici, con giochi, giostre e laboratori per grandi e piccoli.

 Carbonia Film Festival è un evento prodotto dal Centro Servizi Culturali Carbonia-Iglesias della Società Umanitaria e dalla Cineteca Sarda – CSC Cagliari insieme alla Regione Autonoma della Sardegna e il Comune di Carbonia. Con il contributo della Fondazione di Sardegna e del Gruppo Euralcoop e il sostegno della Fondazione Sardegna Film Commission e della CGIL – Camera del Lavoro del Sulcis-Iglesiente.

 

brochure-cff-ufficiale