Carbonia Film Festival presenta “How to Film the World” dal 12 al 15 ottobre 2017

Presentato stamattina a Cagliari il programma di How to Film the World, alla presenza di Paolo Serra Direttore CSC Carbonia – La Fabbrica del Cinema, Francesco Giai Via, direttore artistico Carbonia Film Festival, Giuseppe Marco Dessena, Assessore regionale ai Beni Culturali e Pubblica Istruzione e Nevina Satta, direttore della Fondazione Sardegna Film Commission.

Dopo il successo dell’edizione 2016 e in attesa della nuova edizione prevista per il 2018, il festival promuove quattro giorni di eventi, proiezioni, incontri e masterclass per riflettere sul cinema e sulla sua capacità di raccontare la realtà. Carbonia Film Festival presenta “How to Film the World” intende sviluppare ulteriormente la progettualità di un festival che si concentra sulla contemporaneità tanto nella scelta dei temi del lavoro e delle migrazioni quanto nell’attenzione dedicata alle nuove forme del cinema di finzione e documentario. L’evento porterà nel Sulcis alcuni fra i registi internazionali più significativi del cinema contemporaneo per proiezioni e iniziative aperte al pubblico.

Numerosi e prestigiosi i registi ospiti dell’evento: Daniele Gaglianone, Silvia Luzi e Luca Bellino, il regista di origini palestinesi Mahdi Fleifel, il documentarista americano Ben Russell e sabato 14 László Nemes, autore de Il Figlio di Saul, film vincitore dell’Oscar come miglior film straniero nel 2016.

Accanto alle proiezioni cinematografiche e alla formazione, il Festival propone, anche per quest’anno, degli appuntamenti speciali dedicati alla musica, come momenti di approfondimento, socializzazione e scambio. Domenica 15 ottobre, in chiusura, il reading-concerto a cura del sassofonista Gavino Murgia su testi dello scrittore Marcello Fois. Il giorno precedente, dopo la prestigiosa proiezione con ospite il Premio Oscar László Nemes, verrà proposto al pubblico un momento di ascolto e divertimento legato alla musica elettronica, con il dj set dell’artista Jolly Mare.

Accanto a questi eventi, tutti i giorni si terranno altri dj set, a cura di alcuni artisti regionali, in altri locali del centro, e ci sarà spazio anche per le arti visive attraverso la Mostra dell’artista Tonino Casula, dal titolo Non credo ai miei occhi

Nell’ambito di questa nuova iniziativa Il Carbonia Film Festival lancia il bando Programma Cinema Giovani 2017 per giovani studenti e studiosi di cinema, critici, operatori culturali e filmmaker che saranno invitati a prendere parte alle attività di Carbonia Film Festival presenta “How to Film the World”. Presso la Fabbrica del cinema avranno luogo una serie di incontri di approfondimento appositamente realizzati per un gruppo di giovani provenienti da tutta Italia e selezionati attraverso il bando.

Scopri come partecipare

http://www.carboniafilmfest.org/it/